Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Primo piano

  • Regolamento per la definizione agevolata delle entrate oggetto di ingiunzione di pagamento.

    La legge n. 225 del 2016,  prevede la possibilità per il Comune di introdurre, con deliberazione da adottare entro il 1^ febbraio 2017, la definizione agevolata delle proprie entrate oggetto di ingiunzioni fiscali notificate dal 2000 al 2016. E' necessaria l'approvazione di apposito Regolamento. La nostra proposta...

    Leggi Tutto
  • Contratti P.A. in forma elettronica

    Obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di stipulare i contratti solo in forma elettronica, pena la nullità degli stessi.

    Leggi Tutto

    Cerchiamo rivenditori

    Vuoi collaborare con noi? Cerchiamo rivenditori in tutta Italia.

    Leggi Tutto

  • Sistema PagoPA per Enti Pubblici

    In linea con il Piano di Crescita Digitale, l'AGID - Agenzia per l'Italia Digitale - ha realizzato la piattaforma "Nodo dei Pagamenti - PagoPA"; il sistema permetterà a cittadini ed imprese di effettuare i loro pagamenti alle Pubbliche Amministrazioni in modalità elettronica.

    Leggi Tutto

L'App Istituzionale per il Sito web della PA

Scarica l'App Isituzionale per le PA

banner dwpa sx
banner dwpa d
banner dwpa seguibanner dwpa fbbanner dwpa twitterbanner dwpa instagrambanner dwpa flickr

Scadenza del 31/03/2016 - Pubblicazione della Relazione sulla Razionalizzazione delle Società e delle partecipazioni societarie

Come previsto dalla L. 190 del 23.12.2014, art. 1, commi 611-614, lo scorso anno, entro il 31 marzo 2015 (Leggi Newsletter), tutte le PA che possedevano società partecipate o partecipazioni societarie, direttamente o anche indirettamente, dovevano avviare un processo di razionalizzazione per ridurre le società partecipate (da completarsi entro il 31 dicembre 2015).

Entro il 31 marzo 2016, le PA devono predisporre una  relazione  sui  risultati conseguiti, che deve essere trasmessa alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei conti e pubblicata nel Sito Internet Istituzionale dell'amministrazione interessata.

La pubblicazione  del piano e della relazione costituisce obbligo di pubblicità,  ai  sensi del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33.

Nuovi Servizi di Assistenza

Da marzo 2016 sono attivi due nuovi servizi concepiti con lo scopo di dare supporto al canale di assistenza Clienti. Si tratta di:

  • Ticket on-line;
  • NewsLetter "MEM... Informa".

Regione Sardegna - Legge 23 aprile 2015, n. 8 - Obblighi per i Comuni di pubblicazione relativi agli interventi edilizi

L’art. 37 della Legge Regionale n. 8 del 23 aprile 2015, detta gli obblighi, in capo alle amministrazioni comunali, di monitoraggio degli interventi e delle trasformazioni urbanistiche ed edilizie nel territorio, in funzione dei suddetti incrementi. I Comuni, sempre su disposizione della stessa norma, devono obbligatoriamente pubblicare, in una apposita sezione del proprio Sito Web Istituzionale, le informazioni relative a ciascun intervento.

Per adempiere a tale obbligo, si suggerisce la creazione della sotto-sezione "PIANO CASA 2015", nella sezione "DOCUMENTI ON LINE", all'interno della quale potranno essere pubblicati i file in formato PDF, ottenuti dall’applicativo istituzionale messo a disposizione dalla Regione Sardegna.

Allarme Cryptolocker - Il VIRUS che cripta i file del PC

Allarme Cryptolocker. impennata di infezioni del virus che cripta i file e chiede il riscatto

Attenzione a 'Cryptolocker', il (purtroppo) famoso ransomware che cripta i documenti contenuti nei pc e chiede alle vittime un riscatto per tornare ad avere accesso ai propri file. Il centro di ricerche di Eset ha registrato in questi giorno un'impennata di infezioni del malware che oramai attacca gli internauti dall'autunno del 2013, e che è tornato a colpire grazie a nuove e pericolose varianti che si presentano all'utente nascoste in allegati inviati via email.