Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

La nuova Pratica Telematica

Dal 3 marzo 2015 decorre l'obbligo di deposito della nota integrativa in formato XBRL secondo la nuova tassonomia.

Tale obbligo riguarda i bilanci:

  • relativi all'esercizio chiuso il 31 dicembre 2014 o successivamente e approvati a partire dal giorno 3 marzo 2015;
  • che dovranno essere conformi alla nuova Tassonomia ver. 2014-11-17, come da comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 294 del 19 dicembre 2014 in applicazione dell'articolo 5, comma 6, del D.P.C.M. 10 dicembre 2008.

I bilanci approvati prima del 3 marzo 2015 potranno contenere la nota integrativa in formato PDF/A, anzichè nel formato elaborabile XBRL, anche se depositati in data successiva.

Il deposito del bilancio non rientra tra gli adempimenti compresi nella Comunicazione Unica.

E' pronto un un documento che spiega le fasi per la preparazione della pratia telematica relativa al deposito del bilancio UE. Il documento è disponibile nel doppio formato pdf / pps previa autenticazione.

Vai al documento