Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto OK o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

Software ex AVCP

Software Pubblicazione AVCP

Servizi opzionali

Servizi opzionali

Richiedi una demo

Richiedi una demo

Comuni in rete

Comuni in Rete

Visita il Portale

Visita il portale

Normativa PA

Normativa PA

Seguici sui Social NetworkSeguici su FacebookSeguici su TwitterSeguici su InstagramSeguici su Flickr

Scadenza del 31/12/2018 - Riorganizzazione del dominio di secondo livello (sld) “.gov.it” che saranno riservati alle sole PA Centrali

on .

Novità nella gestione e disciplina dei domini .gov.it, destinati dal 31/12/2018 alle sole Pubbliche Amministrazioni Centrali.

Con la determinazione n. 36/2018 dell’AGID, viene approvata, infatti, la proposta del Responsabile dell’Area “Soluzioni per la pubblica amministrazione”:
Vista la nota del Responsabile dell’Area “Soluzioni per la pubblica amministrazione” firmata in data 16 novembre 2017 che, in attuazione di quanto previsto nel Piano Triennale per l’informatica 2017-2019, già richiamato, propone l’assegnazione del dominio “gov.it” alle sole amministrazioni centrali dello Stato ai sensi dell'articolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196 e successive modificazioni, escludendo l’assegnazione del dominio “gov.it alle istituzioni scolastiche e alle pubbliche amministrazioni territoriali [Det. n. 36/2018 - Premesse iniziali]

e si determina di riservare i domini .gov.it alle sole PA Centrali.
I sottodomini di terzo livello sotto il dominio “.gov.it” utilizzati dalle pubbliche amministrazioni che non rientrano fra quelle definite all’art.1 potranno essere utilizzati fino al 30/06/2018. Dal 1/7/2018 al 31/12/2018 verrà mantenuta la configurazione dei DNS al fine di preservare l’accesso ai servizi con gli URL obsoleti [Det. n. 36/2018 - Punto 2.1]

Quali sono le conseguenze per le PA

Entro il 31/12/2018, tutti i domini .gov.it che non rientrano tra quelli delle PA Centrali, non saranno più raggiungibili.

Entro tale data, pertanto, le PA territoriali dovranno dotarsi di un nuovo dominio, verso il quale fare transitare i vari servizi, dal sito istituzionale alle caselle di posta ordinaria e di PEC.

 MEM Informatica fornirà alle PA interessate, tutto il supporto necessario per:

  • richiedere al NIC (Registro dei domini Internet .it), l'aggiornamento dei domini geografici riservati con le nuove province;
  • individuare l'elenco dei domini geografici riservati alle PA, tra i quali scegliere il nuovo dominio;
  • registrare il nuovo dominio;
  • creare le caselle di posta elettronica e di PEC, con il nuovo dominio;
  • spostare i messaggi di posta elettronica dalle caselle di posta ordinaria, con dominio .gov, alle caselle con il nuovo dominio scelto.

Link di riferimento

Informativa nel Sito AGID - Agenzia per l'Italia Digitale
http://trasparenza.agid.gov.it/archivio28_provvedimenti_0_121520_725_1.html

LEGGE 31 dicembre 2009, n. 196, art. 1, c. 3
Art. 1. (Principi di coordinamento e ambito di riferimento)
3. La ricognizione delle amministrazioni pubbliche di cui al comma 2 e' operata annualmente dall'ISTAT con proprio provvedimento e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale entro il 30 settembre.

Dal sito ISTAT [vedi Allegato 1 per conoscere l'elenco delle PA Centrali interessate]
https://www.istat.it/it/archivio/190748
(aggiornato al 29/09/2017)